header

Casa per Tre

ARCHITECTURES

          


 

2006 / 2007 – CASA PER TRE

Private house – restructuring of a building, Torino – Italy.

Dimension: 148.00 sqm. Including the walls

With: LILIANA VOLPI ARCHITECT

 

La “Casa per tre” nasce dalla ristrutturazione di un vecchio edificio nella semiperiferia NORD di Torino.

Lo stato di fatto prima dell’intervento ci consegna l’immagine di un edificio incompiuto. La mancanza di un intero angolo dal colmo della copertura alla gronda per tutta la sua altezza, sul prospetto principale della via Gandino, ci ha spinto a completare quel volume. La verifica che per motivi tecnici bisognava comunque intervenire anche sulle facciate esistenti con sistemi di isolamento e impermeabilizzazione, ci ha condotto verso una soluzione integrata.

Questo piccolo edificio è stato rivestito con un sistema di isolamento ed impermeabilizzazione a cappotto, ora lo spiovente del nuovo tetto in lamellare termina esattamente in corrispondenza del filo della facciata il risultato è un volume pulito senza sporti di gronda. Gli elementi sporgenti sono i due abbaini, il piccolo bow-window e la scatola rossa del balcone.

Internamente la casa per tre, restituisce il “rigore ludico” della sua immagine esterna con grande coerenza e con una fortunata disposizione spaziale. Le finiture, scelte con estrema attenzione dai proprietari, enfatizzano il concetto di scatola attrezzata in cui ogni oggetto trova una collocazione nella struttura e nulla è lasciato al caso. Anche i colori, la luce naturale e quella artificiale giocano un ruolo importante; apparentemente neutra nei suoi bianchi e neri la casa si scalda grazie alla luce zenitale degli abbaini diffusa dal sottotetto, reso appositamente bianco, e alla scelta indovinata di una illuminazione artificiale nascosta e calda.

Cantiere fortunato in cui l’armonia creatasi tra proprietari, impresa e progettisti durante lo svolgimento dei lavori e la comunione d’intenti di tutte queste persone si rispecchia oggi nel risultato ottenuto.

 

Casa per tre - "House for three" was born after the renovation of an old building in the north suburb of Turin.

The image of the building before our intervention was that of an unfinished building. The lack of an entire corner of the house to its full height, on the main front, has driven us to complete the volume. The verification that for technical reasons it was necessary however also intervene on existing facades with insulation and waterproofing, led us towards an integrated solution.

This small building has been covered with an insulation system and waterproofing coat, now,  the slope of the new roof in laminated, ends exactly at the front facade. the result is a clean volume without eaves. The protruding elements are the two dormer windows, the bow window and the red box of the balcony

Internally the house for three, returns the "playful rigor" of its external image with great consistency thanks to a lucky spatial arrangement.

The finishes, chosen carefully by the owners, emphasize the concept of equipped box in which every object has a place in the structure and nothing is left to chance. The colors, the natural and artificial light play an important role; apparently neutral in his whites and blacks, the house heats up thanks to the zenith light diffused from the attic dormers, and thanks to the right choice of a hidden and warm artificial light.

Lucky construction site where the harmony created among owners, designers and enterprises during the carrying out of the work and the common purpose of all these people, is reflected today in the result.

 

 

JoomSpirit